Vento di scirocco

dopo molti utili studi, ho iniziato a disegnare le tavole.

il titolo dovrebbe essere questo, in quanto l’atmosfera ricorda molto il colore del cielo afoso tipico dello scirocco.

Presenza molto forte è quella del mare, ma anche quella degli aquiloni, dei sogni, dei ricordi, della nostalgia di casa e della famiglia.

Alternerò colorazione digitale e acquerello, creando una distinzione tra presente e ricordi.

metto le prime 3 tavole per condividere con voi un progetto a cui lavoro da aprile e che spero abbia buoni consensi!

tavola1

tavola3

Annunci

5 Risposte to “Vento di scirocco”

  1. bè…potersi metterle in modo che si linkino! io se non posso vederle da vicino non ci provo gusto!
    😉

  2. ehm…volevo dire potresti metterle! coff coff

  3. paola cannatella Says:

    Ciao Simone, in effetti sarebbe meglio averle un po’ più grandi queste tavole… comunque io al solito mio avrei già qualche noiao appunto.
    – Il lettering!!!! già te lo dissi in passato che questo ha un’interlinea troppo ampio! Così poi anche i balloon ti si ridurranno di dimensione.
    – I testi: secondo me potrebbero essere scritti meglio! e attenzione a questa scelta di omettere la punteggiatura qua e là…
    – particolare: la quarta vignetta sembra troppo attaccata alla sesta!
    – particolare: si vede che non sei un fumatore… soprattutto nell’ultima vignetta della terza tavola. Il fumo è un po’ troppo “pesante” graficamente.

    Le inquadrature mi piacciono, anche le espressioni, lo stile di disegno…Sulla storia non posso dire niente, non c’è abbastanza. Però stai attentissimo ai particolari, mi raccomando!… e a questo accostamento acquerelli-computer…

    un abbraccio & una pacca
    Paola

  4. fatto….le tavole sono linkate!
    pignoli 😛

  5. la distanza tra le vignette non mi sembra uguale in tutte le tavole, e sono anche di spessore diverso tra la prima e la terza almeno mi sembra evidente.
    come ha detto paola va bene fare le vignette mosse-io non le farei perche rispetto al resto molto computer freddoso mi stonano-, in ogni caso non farle toccare tra loro.
    aggiungo anche io qualche particolare che non mi convince:

    – il lenzuolo del letto sembra di carta stagnola.
    – il pigiama, il lenzuolo, il letto, i poster, in pratica sono fatti tutti dello stesso tessuto. tra l’altro, chi metterebbe un poster in camera tutto di un colore senza niente di disegnato?
    – i trattini sul corpo sembrano un po a caso, anche la fiamma dell’accendino.
    – il bimbo di silouette sembra appoggiato al bordo della vignetta.
    – il bimbo ha i capelli nerissimi, e quando cresce ce l’ha del colore del lenzuolo, e nessuno ha il lenzuolo marrone-_- quindi li ha verdi, o arancioni-_-‘
    – nella terza tavola c’e’ una tangente tra la prima e la seconda vignetta. e tra l’altro nella prima vignetta i tizi sono cosi distanti che con quel lettering non potrebbero sentirsi, dovresti farlo ”urlato”
    ciau

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: